Arrivano con le tasche piene di soldi che ci versano appena sbarcati!!

La chiusura delle frontiere ai cittadini extracomunitari fino al 2040 potrebbe costare alle casse dell’Inps 38 miliardi. E’ quanto emerge da una simulazione presentata oggi dal presidente Inps, Tito Boeri, secondo il quale con la chiusura delle frontiere agli immigrati fino al 2040 avremmo 73 miliardi in meno di entrate contributive e 35 miliardi in meno di prestazioni sociali destinate agli immigrati “con un saldo netto negativo di 38 miliardi”. Insomma, dice Boeri, “una manovrina in più da fare ogni anno per tenere i conti sotto controllo”.

I costi per il mancato utilizzo delle donne nel mercato del lavoro sono anche più alti. Boeri chiede maggiore equità, insiste per il perfezionamento e la piena applicazione di riforme appena accennate, o rimaste a metà del guado: il ricongiungimento gratuito dei contributi, il reddito minimo d’inclusione, il salario minimo.

SALARIO MINIMO – E’ arrivato il momento per l’introduzione del salario minimo nel nostro ordinamento. Ne è convinto il presidente Inps, Tito Boeri. “Avremmo il duplice vantaggio – dice – di favorire il decentramento della contrattazione e di offrire uno zoccolo retributivo minimo per quel crescente nucleo di lavoratori che sfugge alle maglie della contrattazione”. Boeri afferma che “le premesse ci sono” ricordando che il nuovo contratto di prestazione occasionale fissa una retribuzione minima oraria. “Di qui il passo è breve – conclude – per introdurre il salario minimo”.

STOP ADEGUAMENTO NON AIUTA I GIOVANI – Il blocco dell’adeguamento all’aspettativa di vita per la pensione di vecchiaia “non è una misura a favore dei giovani”. Lo dice il presidente Inps, Tito Boeri nella sua Relazione al Rapporto annuale dell’Istituto a proposito della discussione sul possibile stop nel 2019 all’adeguamento dell’età di uscita, spiegando che i costi si “scaricherebbero sui nostri figli e sui figli dei nostri figli”. Sarebbe meglio – spiega – fiscalizzare una parte dei contributi all’inizio della carriera lavorativa per chi viene assunto con un contratto stabile. Sono 5,8 milioni i pensionati italiani che nel 2016 potevano contare su un reddito da pensione inferiore a 1.000 euro al mese, il 37,5% del totale (15,5 milioni i pensionati), in calo dal 38% del 2015. Boeri propone di rinominare l’Inps come “Istituto Nazionale della protezione sociale”, dal momento che “solo” 150 delle 440 prestazioni erogate sono di tipo pensionistico. Tra le ultime nate affidate all’Inps il Bonus mamma domani, l’Ape sociale e l’Ape volontaria. E tra qualche giorno l’Inps comincerà a gestire il nuovo contratto di prestazione occasionale, PRESTO. Da settembre inoltre l’Inps gestirà anche le visite fiscali nel pubblico impiego, e dal 2018 il nuovo Reddito di Inclusione.

  • ma allora, come mai renzuccio parla di “numero chiuso”? e poi che si fa, quando arrivano gli si sottopone un test di ammissione, chi lo supera entra e chi no fuori?
    buahahahaha!!!

  • monrefuge

    e oggi Renzino ha detto che NON POSSIAMO ACCOGLIERLI TUTTI!!!!
    Buon giorno PD, queste cose le diceva la Lega già negli anni 90.

  • oly64

    Tito mio, dai retta a me che di conti me ne intendo. Tutto OK sul fatto che gli immigrati facciano lavori poco ‘appetibili’ e versino contributi che magari non useranno per la loro pensione, ma devi tener conto che bloccando nuovi arrivi non è che facciamo fuori quelli che ci stanno già! Quelli lavoreranno ancora e continueranno a farlo e magari i loro figli potrebbero prendere il loro posto; a meno che tu intenda dire che questi bisogna buttarli fuori e e sostituirli con i nuovi arrivi, ma non credo sia questo il tuo programma.

    • monrefuge

      probabilmente anche lui avrà il suo personale tornaconto….

      • oly64

        Non credo , ma spesso i politici (e non solo, ne abbiamo esempi a iosa) fanno propaganda, parlando di una parte, di un aspetto del problema o dell’argomento e tacendo opportunamente sul resto, mostrando solo quel che vogliono evidenziare.

      • Quella di Boeri è una dichiarazione su commissione del PD, che sulla questione clandestini è infognato peggio dei tedeschi nella sacca di Falaise, perciò tenta nuove strade per farci digerire una invasione inarrestabile! Invasione che lo stesso PD ha voluto, stando a ciò che dice la Bonino…

  • amadiro

    Secondo me la cazzata di Boeri sui migranti che ci pagano le pensioni è un brutto segno. E’ propedeutica al prossimo fallimento dell’inps.
    Presto diranno: “l’inps è fallita, ma non per colpa nostra. Se i razzisti xenofobi non ci avessero impedito di far entrare i migranti, oggi vi arriverebbe ancora la pensione”

  • enrica

    Io questa cosa qui della simulazione di boeri mica l’ho capita…mentre ho capito molto bene che per l’Italia ( intesa come insieme di furboni che mangiano e lucrano su certe emergenze) l’arrivo di schiavi (che fai lavorare per due lire, magari in nero, abbassando così la soglia degli stipendi degli italiani), che usi come scusante per chiedere soldi e deroghe alla UE….l’ho capita benissimo…

  • monrefuge

    Non lo sapevo! Se se n’accorge la mala li va a rapinare in mezzo al mare.
    Ohps…il PD s’è già organizzato da tempo.