Crea sito

 

Ricordate il ministro degli esteri di Saddam? Aveva l’esercito yankee in salotto e diceva che gli americani non sarebbero mai giunti a Bagdad. Lo stesso fa Padoan Piercarlo: “Il debito si è stabilizzato e comincerà a scendere proprio grazie alla crescita superiore al previsto”…fantastico! Il debito si è stabilizzato! Da “il Giornale”:

La corsa del debito pubblico non si ferma più. Sale a 2.278,9 nel mese di maggio: secondo quanto rileva Bankitalia, è cresciuto di 8,2 miliardi rispetto ad aprile. A maggio del 2016, era pari a 2.244 miliardi: in un anno, è quindi cresciuto di 34 miliardi. Gli esperti di Banca d’Italia spiegano che L’incremento è dovuto principalmente al fabbisogno mensile delle Amministrazioni pubbliche (7,0 miliardi); vi contribuiscono anche l’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro (per 0,5 miliardi, a 58,9; erano pari a 72,7 miliardi alla fine di maggio 2016) e l’effetto complessivo degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione del tasso di cambio (0,7 miliardi). Bankitalia nella sua analisi sottolinea come a maggio le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 33,5 miliardi (inferiori di 0,3 miliardi a quelle rilevate nello stesso mese del 2016); nei primi cinque mesi del 2017 esse sono state pari a 154,4 miliardi, in crescita del’1,4 per cento rispetto al corrispondente periodo del 2016.

O il ministro Padoan ha un concetto di debito pubblico tutto suo o, come Aziz, non si rende conto che il debito pubblico gli sta strabordando in salotto, in ogni caso è assolutamente inabile al compito che gli hanno dato. Come tutti i guitti di questo governo fantoccio del resto.