Crea sito

La libertà secondo il mio culo

 

Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha affermato oggi che il referendum di autodeterminazione catalano del primo ottobre “non ci sarà”. “Questo voto non si celebrerà in alcun caso” ha affermato in una conferenza stampa dopo la riunione straordinaria del governo.

Mariano Rajoy ha inoltre dichiarato che il governo ha dato mandato all’avvocatura dello stato di presentare un “immediato ricorso di incostituzionalità davanti alla Corte Costituzionale contro il decreto di convocazione del referendum del 1 ottobre firmato dal governo catalano”. La decisione del parlamento di Barcellona è stata definita da Rajoy “illegale”.

Nel frattempo la Guardia Civil spagnola ha eseguito nella notte perquisizioni nel sud della Catalogna, alla ricerca di schede e materiale elettorale per il referendum d’indipendenza del primo ottobre dichiarato illegale da Madrid. Sotto stretta osservazione una tipografia a Costanti, vicino a Tarragona, dove si sospetta possa essere stampato il materiale. Intanto la Procura spagnola ha annunciato denunce penato contro il presidente catalano Carles Puigdemont.

 

About the author

Related

  • Eh lo so un immenso gioiello scintillante… Molto poetico nevvero? E non hai visto la semplice piscina olimpionica di platino tempestato di diamanti sul terrazzo, di fianco alla piramide di lingotti d’oro. Sarei infelice con molto stile. Vorrei metterci anche un vulcano finto in salotto, ma credo che sarebbe pacchiano. In bagno una piscina con il generatore di onde per fare surf, invece del lavandino, grazie.

    • enrica

      …esatto…il vulcano , no…fa tanto cafone arricchito…;-)

  • monrefuge

    io sono tra gli ultimi anticorpi, poi l’infezione sarà totale e letale.

  • Beh, nel caso credo basterebbe drogarle fino allo spasimo, tutti occupati a essere felici e a lavorare divertendosi.
    Io , creativamente infelice rimarrei l’unico lucido , pronto a dirigere tutto.
    immagino che un semplice palazzo di cinquecento piani fatto di argento e di ametista sia sufficiente, come palazzo del Potere e dell’Amore.
    In cima un superattico di poche migliaia di metri quadri come sede dell’Infelice Regnante.
    Ah che mondo meraviglioso , immagina tutti uguali, tranne me che mi sacrifico per gli altri.

    • monrefuge

      ma rinchiuso nel superattico che vita faresti? Meglio un’isola d’Elba tutta per il regnante infelice. O, se proprio, la Sardegna…

  • oly64

    Pure l’italia ha una legislazione simile in materia. Non mi stupisco.

  • Noo, Monrefuge sente che manca calore, nella gestione degli immigrati. Un sacco di calore, portiamoglielo. Tanta benzina e napalm….
    Basta una scintilla di comprensione e il nostro calore li avvolgerà tutti. Amiamoli.
    Visto Mon? L’amore vince sempre.

    • monrefuge

      tanto napalm e tanto zyklon.

  • monrefuge

    non sei mai stata ai giardini pubblici? O alla stazione ferroviaria, o in piazza?
    E ti sembra tutto meraviglioso vedere animali selvaggi che imbrattano i luoghi e le cose e assalgono le persone?

    • enrica

      Stiamo pagando l’ inerzia dei primi tempi dell’ accoglienza. Non abbiamo saputo gestire organicamente e con fermezza dal primo momento. Non so se ora è tardi. Gli animi sono esacerbati .

      • monrefuge

        …invece ora….

  • monrefuge

    preferisco vivere così, magari perchè sono un conservatore…

  • monrefuge

    Ogni tanto ti torna il delirio ma se ti fai forza riesci a vincere il virus. Niente confini significa anche niente proprietà privata, perfino la tua! E’ così che vorresti vivere, come un animale?

    • oly64

      E perchè mai? Confini nazionali e proprietà private sono due cose ben distinte.

      • monrefuge

        Dunque quegli spazi che non fossero proprietà privata sarebbero alla mercè di chiunque? Ma che bel mondo di morti ancora per poco viventi!

        • oly64

          Ma che ragionamenti fai? Si parlava di togliere tutti i confini, stop. Praticamente una Schengen allargata a livello mondiale. Tutti fratelli di un mondo unico, con le proprie tradizioni, i propri usi, le proprie proprietà.

          • monrefuge

            io non sono fratello di negro. (cit.)

            • oly64

              cugino? 😀

              • monrefuge

                noi desideriamo che non si parli più di fratellanza, di sorellanza, di cuginanza e di altrettali parentele bastarde

                • oly64

                  E’ un ‘noi’ maiestatis? 🙂

                • monrefuge

                  no, è plurale di moltitudine.

                • Tashunka Uitko

                  La cosa importante è che la fratellanza non venga tradotta in ibridazione, automazione dell’essere umano, omologazione…

            • Tashunka Uitko

              …ma sei fratello dell’altro profilo?? 😉

              • monrefuge

                non ti seguo…

                • Tashunka Uitko

                  Niente, stupidaggine, ho visto che hai un nuovo profilo (n°commenti, etc.) e, visti i trends precedenti, mi chiedevo…
                  Più senso aveva l’altra replica.

                • monrefuge

                  già, non ricordo la mail cui era legato il mio ingresso in disquss e tanto meno la pass, quindi ho dovuto fare una nuova iscrizione. (fanculo!)

      • Gengis Cane

        E chi garantirebbe la proprietà privata? Il re del mondo?

        • oly64

          Le regole del vivere civile, che già sorreggono le più grandi democrazie mondiali.

      • monrefuge

        come sai, nei condominii ci sono spazi in comune e ti sfido a trovare un condominio che lascia il proprio giardino aperto al pubblico. Perchè mai dovrebbe farlo una nazione? Ma un’aspirina al giorno…!

        • oly64

          Un condominio è comunque una proprietà privata, di più persone, ma comunque privata. In ogni caso ch’ c’entrano i giardini con l’eliminazione dei confini e la libera circolazione? Invece di tanti stati chiusi, c’è uno stato unico, che cosa cambia? Negli stati uniti la gente e le merci circolano da uno stato all’altro e nessuno perde proprietà o gli vengono calpestati i giardini. Un’aspirina non ti basta!

  • monrefuge

    AhAHAH, il kompagno mariano rajola (del quale agevoliamo una foto) ha dovuto mettere fuori le corna demokratike tipiche dell’eurabietta meretrice e impostora. L’autodeterminassione dei popoli è quella che esportiamo noi a suon di bombe, e comunque è valida per gli altri, mai per noi. https://uploads.disquscdn.com/images/d6966cdab02870435e490f9264c6e22b7bc898a3f0b68b5bc537ae6225282f35.jpg

    • oly64

      Maronna, somiglia a Salvini! Personalità speculari? 😀

      • Vero? Invece è un “democratico”, un uomo di sinistra!

        • oly64

          Esatto. Sei tu che trovi differenze. 🙂 Per te pure Putin è ‘di sinistra’…

          • Ma quella è la sinistra! Putin, Breznev, Stalin quella è la sinistra! Ops…tu credevi che la sinistra fosse un movimento pro poveri e operai, un movimento a servizio del popolo….scusami tanto, non ci pensavo più…vabbè tanto prima o poi dovevi pur scontrarti con la realtà!

            • oly64

              La realtà è che destra e sinistra non esistono. Quelli che hai citato sono regimi dittatoriali, che sono uguali di qualunque matrice possano considerarsi. Gli estremi, come dovresti sapere si toccano e si confondono. Prima o poi ci arriverai pure tu. 😉

    • 😀